Kalado arrestato a Miami

Brutte notizie per Kalado: il popolare artista giamaicano, apprezzatissimo nella scena dancehall, è stato arrestato negli Stati Uniti con l’accusa di immigrazione. L’arresto sarebbe avvenuto una decina di giorni fa quando Eton Gordon, questo il suo vero nome, è stato fermato e accusato di essere entrato in Usa con dei documenti falsi.

A confermare la notizia è stato Ray Alexander, agente del cantante, che al Jamaica Observer ha detto: “Non ne so molto ma posso confermare l’arresto“. Sono poche infatti le notizie certe e tra queste sappiamo solo che Kalado si trovava negli Stati Uniti per uno show che si doveva tenere a Boston lo scorso 17 ottobre. Il giamaicano si tova attualmente in Florida, esattamente a Miami, dove è difeso da un avvocato che sta cercando di dimostrare che i documenti sono autentici.

Kalado si aggiunge alla lunga lista degli artisti della scena reggae che hanno avuto problemi con la giustizia. Una lista in cui spiccano i nomi di Buju Banton e Vybz Kartel, che sono tutt’ora detenuti, ma anche Anthony B che gli anni scorsi venne arrestato e trattenuto sempre negli Stati Uniti. Inoltre, è proprio di queste ore la notizia di un rimando del processo ad Elephant Man che nel 2012 venne accusato di stupro da una donna.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi