busy-signal

Busy Signal lancia una fondazione per sostenere l’ospedale di St Ann

Iniziativa pregevole quella intrapresa da Busy Signal che nelle prossime settimane presenterà ufficialmente la sua Busy 20/20 Helping Hands Foundation Limited. Si tratta di una fondazione, registrata lo scorso anno ma che verrà lanciata il prossimo 2 aprile, che avrà scopi benefici: uno su tutti quello di sostenere, anche economicamente, l’ospedale di St. Ann.

Per chi non lo sapesse, St. Ann è uno dei parish della Giamaica e qui sono nati musicisti come Burning Spear o personaggi come Marcus Garvey. Tra loro c’è anche Busy Signal, ed è proprio questo il motivo per cui ha scelto l’ospedale di St. Ann come spiega lo stesso artista: “È l’ospedale dove sono nato io, per questa ragione ho deciso di dare la priorità al St Ann’s Bay Hospital che ha carenze di macchinari e apparecchiature come per esempio la scasione a raggi X/Cat per rilevare il cancro“.

Il settore sanitario giamaicano è in grave crisi e negli ultimi anni c’è stata una carenza non solo di apparecchiature vitali ma addirittura di guanti, garze e letti, oltre alla manodopera. Per questo motivo numerose associazioni come la We Care Foundation o la Shaggy and Friends Foundation, e adesso la fondazione di Busy Signal, si sono adoperate per migliorare la situazione. “La maggior parte delle persone di St. Ann sono agricoltori e non hanno i soldi per rivolgersi ad ospedali privati. È necessario un aiuto” ha concluso Busy Signal.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi