bunny-lee-studio

Un incendio distrugge gli storici studi di Bunny Lee

I leggendari Gorgon Entertainment Studio di Bunny Lee, uno dei maggiori produttori giamaicani, sono stati distrutti da un incendio scoppiato lo scorso 9 marzo. A darne la notizia, solamente in queste ore, è il Jamaica Observer che ha contattato il diretto interessato che ha fatto una sorte di “bottino” dei danni.

Dei locali dell’edificio, che si trova a Duhaney Park di St Andrew, non è rimasto molto e stando a quando detto da Bunny Lee sono andati in fumo circa 100 milioni di dollari, tra materiale e strumentazione musicale. Nei Gorgon Entertainment Studio era presente anche una sorta di museo dove si trovava un ricco archivio di musica e filmati di Lee: per fortuna le fiamme non hanno raggiunto queste stanza e tutti i ricordi ed il materiale sono stati recuperati.

L’ingegnere Lee Newton Williams si trovava all’interno dello studio quando è divampato l’incendio: “È successo tutto in una frazione di secondo: stavo settando la strumentazione per una sessione vocale quando ho sentito uno scoppio. Mi sono girato e ho visto le fiamme nella stanza. Ho cercato di spegnerle con la mia camicia ma il fuoco era già fuori controllo”. Per sua fortuna Williams ha riportato solo lievi ustioni anche se lo spavento ed il rammarico è ancora tanto.

Bunny Lee acquistò gli studi nel 1972 da Joe Gibbs per una cifra di circa 30mila dollari. Da qui sono passati i veterani della musica reggae come Johnny Clarke, Earl ‘Chinna’ Smith e The Mighty Diamonds.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi