Estate 2015: il tormentone è reggae grazie ad Omi

Un grande successo quello che sta ottenendo in questi mesi il giamaicano Omi, cantante classe 1986 nativo di Clarendon ed in attività dal 2011. Omar Samuel Pasley, questo il suo vero nome, è salito alla ribalta grazie al suo brano Cheerleader che si è laureto campione delle vendite ed ha conquistato i primi posti delle classifiche di numerosi paesi del mondo.

A riportare i dati è il sito dell’Ansa che scrive che il singolo ha ottenuto oltre 270 milioni di ascolti in streaming su Spotify ed ha raggiunto le vette delle classifiche di 55 paesi, Gran Bretagna inclusa. Nei mesi dopo il lancio, Cheerleader è diventata una vera e propria hit mondiale ed anche in Italia ha raccolto un grande successo, al punto che Omi è stato ospite musicale di diversi programmi televisivi come Colorado su Italia1 e gli Wind Music Awards su Rai1.

Omi deve gran parte del suo successo, che lo ha portato a firmare con la Sony Music, al dj e produttore musicale tedesco Felix Jaehn: inizialmente il brano venne proposto nel 2012 senza ottenere grande visibilità ma è strato proprio il dj che ha ripescato il brano e lo ha rilanciato nel novembre del 2014. Da quel momento Cheerleader è diventata una della canzoni più ascoltate ed ha iniziato la scalata che l’ha portata a diventare il tormentone dell’estate 2015.

Il brano è un reggae moderno, fortemente influenzato da ritmi caraibici con assoli di tromba e con un ritmo lento e sensuale. Lo scorso aprile è uscito il videoclip che vi proponiamo qui sotto.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi