Rufus lascia i Groundation: l’addio dopo sette anni

I Groundation nel corso degli anni hanno più volte cambiato formazione: dal 1998 quando Harrison Stafford, Marcus Urani e Ryan Newman fondarono la band, si sono alternati vari musicisti. Alcuni hanno preso parte solo per la composizione di qualche album, altri sono rimasti più a lungo. È il caso di Te Kanawa Haereiti, noto semplicemente come Rufus, da sette anni il batterista della band californiana.

Rufus entrò nel gruppo nel giugno del 2008, prendendo il posto di Paul Spina altro storico batterista della band che, a sua volta, mise le sue bacchette a disposizione dei Groundation dal 2001 prendendo parte ai successivi sei album. Poi la decisione di intraprendere altre strade e la grande possibilità per Rufus. Quest’ultimo ha saputo subito conquistare i fan della band e nel tempo è stato indicato come uno dei migliori batteristi reggae. Ha preso parte a dischi come Here I Am, Gathering of the Elders, Building an Ark e l’ultimo album A Miracle, pubblicato nel 2014.

Adesso l’addio, arrivato per mezzo di un breve messaggio pubblicato sulla pagina facebook dei Groundation: “Il brillante batterista dei Groundation, Te Kanawa Haereiti conosciuto anche come Rufus, ha deciso di ritirarsi e di tornare alla vita con la sua famiglia. La vita di un musicista in tour e sempre in viaggio non è facile, ci sono molti sacrifici da fare per diffondere il messaggio e noi vogliamo ringraziarlo per gli anni in cui lo ha fatto con noi” si legge nel messaggio scritto dai Groundation.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi