elephant-man

Elephant Man ottiene il permesso di tornare negli Stati Uniti

Dopo anni in cui gli era stato negato il visto per lavorare negli Stati Uniti, finalmente Elephant Man potrà tornare ad esibirsi negli States. Ad annunciarlo è stato lo stesso cantante giamaicano che, tramite un video apparso sul suo profilo Instagram, ha esultato per aver riottenuto il documento.

In molti, negli anni, hanno dovuto far fronte con il permesso negato di entrare negli Stati Uniti per esibirsi, danno importante per un artista che non ha modo di promuovere la sua musica in un paese così importante. In passato cantanti come Sizzla e Beenie Man hanno avuto problemi simili: il permesso di lavoro viene negato in seguito a diversi problemi, tra cui quelli legali.

Ricordiamo infatti che Elephant Man, sotto questo punto di vista, ha dovuto più volte fare i conti con la legge: nel 2012 venne accusato di stupro ma non è stato mai giudicato fino a quando, lo scorso febbraio, ogni accusa è andata a cadere in seguito alla morte della vittima.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi