Ventidue anni dopo Garnett Silk rivive grazie a suo figlio

Era il 9 dicembre 1994 quando uno dei più grandi talenti della musica reggae moriva nel tentativo di salvare sua madre da una casa in fiamme. Garnett Silk se ne è andato così, a neanche trenta anni e con un figlio in arrivo. Quattro mesi dopo nacque infatti Garnet Silk jr, l’ultimo figlio del cantante giamaicano.

Sono passati quasi ventidue anni e oggi un pezzo di Garnet Damion Smith, questo il vero nome di Garnett Silk, è tornato a vivere grazie alla musica di quel figlio mai conosciuto. Il 22 aprile è infatti uscito Let Reuben Live, il disco di debutto di Garnet Silk jr prodotto in collaborazione tra Reuben Order Records e VPAL Music.

Un album di dieci tracce dove troviamo sia brani del giovane ragazzo come Promises, già uscita lo scorso anno, sia cover di brani di suo padre come Disadvantage. La copertina del disco ritrae Garnet Silk jr davanti a delle fiamme, quasi a ricordare quel tragico fatto: sono inoltre molti i riferimenti a Garnett Silk come nella traccia Zion Awaits dove il figlio parla del padre.

Crescendo ho iniziato ad informarmi più a fondo, cercando di scoprire di più su mio padre, ascoltando la sua musica. Ho iniziato ad accettare e riconoscere quanto un grande uomo sia stato Garnett Silk e quello che ancora oggi significa per le persone. Per me è una grande fonte di ispirazione” ha detto Garnet Silk jr.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi