ben-harper

Ben Harper ricorda il concerto di Bob Marley e annuncia un disco reggae

Che Ben Harper sia un appassionato di musica reggae non è un mistero: in passato la sua musica è stato spessa contaminata dai ritmi in levare e qualche volta ha fatto proprio incursione nel reggae con alcuni dischi e brani come With My Own Two Hands.

La notizia di queste settimane è che trai i suoi progetti futuri c’è proprio un album completamente reggae, come lui stesso ha annunciato in una recente intervista concessa Nikki di Radio Deejay. Mentre i due parlavano di skate e della possibilità di dedicarsi completamente a questa disciplina al compimento dei 50 anni, lo speaker dell’emittente radiofonica italiana ha chiesto: “Hai ancora tutti questi progetti che devi ancora realizzare come l’album completamente reggae..” e il cantante ha risposto affermando “Si, è vero. Ci sono tutti questi progetti in ballo ma credo che intorno ai 50 anni mi dedicherà soltanto allo skate e al negozio di strumenti musicali di famiglia“. Considerando che oggi di anni ne ha 46, ci sono ancora quattro anni di tempo per vedere concretizzato questo interessante album.

L’intervista si è poi trasformata in un racconto ed in particolare dei ricordi di un concerto di Bob marley che vide, insieme al padre, alla fine degli anni settanta a Los Angeles. Particolari divertenti e rivelazioni inedite come quella che suo padre, dopo aver dato qualche dollaro alla security, riuscì a riprendere l’intero concerto e che ancora oggi, spezzoni di quel live, sono custoditi con cura nella sua collezione privata e che sono stati spediti a Ziggy Marley per realizzare il film sulla vita di Bob.

Qui di seguito potete leggere l’estratto dell’intervista sulla parte relativa a Bob Marley e che potete trovare in video sul sito di Radio Deejay.

“Ricordo ogni dettaglio del concerto di Bob Marley, era in un anfiteatro all’aperto, Lo Starlite. 1978 o 79..non ricordo. Ma ricordo che parcheggiamo molto lontano e camminammo molto. La fila era interminabile. Faceva un caldo bestiale e io ero completamente disidratato e mio padre mi disse “apetta torno subito, ti porto qualcosa da bere”. A un certo punto tornò con in mano una 7Up e io gli chiesi “papà dove l’hai presa?” Lui mi rispose: “sai, tengo sempre una 7Up nel portaoggetti”. Ma la 7Up era bollente perchè veniva dalla macchina e gli faccio “papà ma perchè non tieni dell’acqua del portaoggetti?? perchè una 7Up?”.
Continuammo ad aspettare e poi arrivammo alla fine della coda e mio papà aveva questa borsa di pelle molto anni ’70 e l’addetto alla sicurezza gli disse: “dobbiamo guardare nella sua borsa” e li scopro che mio padre era strapieno di materiale fotografico..non avevo idea che mio padre volesse filmare il concerto di Bob Marley! L’addetto dice “non possiamo farvi entrare con questa roba” e allora mio padre gli da una stretta di mano “farcita”, la borsa si chiude e noi riusciamo ad entrare. Wow..fu una roba da gangster. E poi all’improvviso Bob salì sul palco”

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi