Le dieci cose che davvero non conoscevate su Bob Marley

Quando ricorre qualche anniversario di Bob Marley, ovvero il 6 febbraio per l’anniversario della sua nascita e l’11 maggio per la sua scomparsa, i social si inondano di frasi, foto, video e canzoni del re del reggae. Tutto molto bello e sopratutto utile per chi, fino al quel momento, non sapeva granché sul cantante e su questa musica.

Per tutti coloro che, da decenni e decenni, sono appassionati e fan sia di reggae che di Marley è invece abbastanza “noioso” vedere in tv (probabilmente per la centesima volta) il solito concerto proposto in replica più di “Una poltrona per due” durante le vacanze natalizie o il solito articolo riproposto ogni anno con l’aggiornamento della data.

E proprio leggendo uno di questi articoli che abbiamo deciso di scriverne uno simile ma con le dieci cose che davvero non eravate a conoscenza sulla vita di Bob Marley. Particolari, aneddoti che abbiamo scoperto leggendo libri, guardando documentari, ascoltando interviste e che quindi, se appassionati come noi, potete conoscere ma che almeno non sono così banali come “lo sapevate che Bob Marley si comprò una BMW perché la sigla stava per Bob Marley & Wailers?

Ecco quindi le dieci curiosità su Bob Marley che forse non conoscevate:

  1. Prima del concerto di Milano, il 27 giugno 1980 a San Siro, Marley trovò nel suo camerino ogni tipo di alimento ma non fu totalmente soddisfatto delle banane: erano gialle ma lui le preferiva mangiare quando erano ormai nere;
  2. Bob e Rita avevano un asino: il suo nome era Nimble;
  3. Il nome Wailers con cui Bob, Peter Tosh e Bunny Wailer si fecero chiamare, derivava dal fatto che i tre ragazzi provenivano dal quartiere di Trenchtown, i cui abitanti erano soliti lamentarsi di tutto. Da qui “Wailers” che significa “piagnoni”;
  4. Era molto competitivo e voleva vincere sia che giocasse una partita di calcio sia se era impegnato in una corsa sulla spiaggia con i figli;
  5. Che Bob fosse frutto della relazione di una giovane donna nera con un uomo bianco è noto a tutti. Non molti sanno che il melanoma che gli fu scoperto all’alluce del piede e che negli anni lo portò alla morte, era derivante dalla sua metà “bianca”;
  6. Non ha scritto testamento: per lui sarebbe significato arrendersi al cancro;
  7. I servizi segreti statunitensi avevano stilato un fascicolo su Bob Marley. Il re del reggae è uno di quei personaggi che fanno parte delle cosiddette teorie del complotto, cioè versioni secondo la quale la morte sarebbe avvenuta in modo diverso dalla versione ufficiale;
  8. L’11 ottobre 1975 a Kingston va in scena quello che rimarrà uno dei più grandi concerti della Giamaica: Stevie Wonder si esibisce con Bob Marley e gli Wailers. Qualche anno dopo Wonder pubblicò “Master Blaster (Jammin)” brano dalle forte sonorità reggae;
  9. Il nome scelto per il figlio da Cedella Booker, madre di Bob, era Nesta. Al momento della registrazione all’anagrafe, poiché Nesta suonava più per una femmina, le fu consigliato di aggiungere anche Robert che nel tempo divenne Bob;
  10. la decima la lasciamo a voi: c’è una cosa che dobbiamo sapere e (forse) non sappiamo ancora? scrivetela nei commenti.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi