La recensione di Rialimenta, il nuovo album della Chop Chop Band

Ci avevano lasciato con Sunshine, il loro ultimo disco pubblicato nel 2009. Dopo ben sette anni è ancora Chop Chop Band con il rilascio del loro quinto lavoro discografico dal titolo Rialimenta. La reggae band pugliese, in attività sin dagli inizi novanta, torna quindi a farsi sentire con un nuovo album rilasciato, con il sostegno di Puglia Sounds, da Goodfellas Records e Fridge Records lo scorso 15 aprile.

Rialimenta è composto da dieci brani cantanti completamente in italiano dove il reggae e la positività sono a fare da padroni. Dopo la movimentata Chi Sarei, con la quale si apre il disco, troviamo subito Un po’ di volume il singolo che, oltre un anno fa, annunciò l’uscita dell’album e segnò il ritorno della formazione di Barletta. Un brano che celebra la musica, indicata come migliore “medicina” e terapia che guarisce dalla tristezza e nostalgia.

Tra i brani più attuali troviamo Lo straniero, traccia che con liriche graffianti affronta il dramma che coinvolge migliaia e migliaia di migranti: “hai mai pensato a cosa si può provare a lasciare la propria terra e dover scappare, fuggire dalla guerra?” canta il frontman del gruppo Pino Pepsee. Stessa domanda che andrebbe rivolta a tutti coloro, politici compresi, che oggi affrontano il problema con un “che tornino a casa propria“. C’è invece l’amore al centro di Se lei domani, singolo di cui è stato proposto il videoclip in questi ultimi giorni e che propone sonorità fortemente ska, così come la traccia successiva Prigioniero del suono.

Tanta curiosità intorno ad Una carezza in un pugno, celebre brano di Adriano Celentano che la Chop Chop Band fa propria con un’interessante lettura reggae. È sempre rischioso prendere un capolavoro della musica italiana e, non solo reinterpretarlo, ma anche cambiarne le sonorità. Ma rischiare è il primo passo per avere successo ed il risultato, inna reggae style, è davvero eccellente.

La gente ha bisogno d’amore” è il concetto espresso da Libererà, mentre in Baby l’amore, tra due persone, viene esaltato grazie a quella che ha il sapore di una vera e propria dichiarazione verso la persona amata. A chiudere, nel migliore dei modi, Rialimenta troviamo Resta come sei, una lenta ed emozionante ballata.
Non ci rimane che seguire, ed inseguire, la band che si appresta ad intraprendere un lungo tour estivo per presentare a tutta la reggae massive questa nuovo disco.

cover-rialimentaTracklist Rialimenta

01. Chi Sarei
02. Un po’ di volume
03. La mia ispirazione
04. Lo straniero
05. Se lei domani
06. Prigioniero del suono
07. Una carezza in un pugno
08. Libererà
09. Baby
10. Resta come sei

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi