Luciano: accesso negato in Usa per colpa di un grammo di cannabis

Si è affidato ai social network per annunciare che il suo tour negli Stati Uniti era stato cancellato. Luciano, tramite il suo profilo facebook, ha scritto che le forze dell’ordine americane gli hanno negato il visto che permette l’ingresso nel paese.

Per The Messanjah è quindi impossibile raggiungere le città ed il pubblico che lo attendevano per vari concerti. Il motivo? È lo stesso Luciano a spiegarlo: “Il 25 agosto mentre mi apprestavo a superare il confine tra Canada e Stati Uniti, sono stato fermato e sottoposto ad un interrogatorio anormale nel corso del quale è stato perquisito anche il mio bagaglio. Al suo interno è stato trovato una medicina a base di erbe che di solito uso per la gola: i test hanno dichiarato illegale il medicinale poiché contiene estratti di cannabis. Il contenuto era meno di un grammo ma nonostante ciò mi hanno ritirato il visto e negato l’ingresso negli Stati Uniti“.

Luciano, che si è detto profondamente dispiaciuto, si sarebbe dovuto esibire dal 2 al 17 settembre con una serie di date che lo avrebbero portato tra California, British Columbia, Washington, Arizona e Oregon. L’artista giamaicano, che recentemente è stato colpito dal lutto per la perdita del figlio, ha comunque annunciato che farà ricorso.

 

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi