Sizzla riconquista la Grande Mela tra gli applausi

Mancava da New York da ben otto anni per motivi che non dipendevano dalla sua volontà. A Sizzla era stato negato il visto per mettere piede negli Stati Uniti, ritirato dopo vari episodi omofobi. Ad inizio agosto, non senza polemiche da parte della comunità gay, è poi arrivato il via libera per tornare ad esibirsi nel paese a stelle e strisce.

Sizzla si è esibito, domenica 4 settembre, al Roy Wilkins Park di New York all’interno del festival dedicato al ventitreesimo anniversario di Irie Jam. Già dal suo ingresso sul palco, accolto da un fragoroso boato, il bobo proveniente da August Town ha dimostrato di essere in gran forma per questo atteso ritorno: il suo show, durato circa 45 minuti, ha visto in scaletta pezzi come Why Should I, Nothing In The System, Good Ways, Woman I Need You, Mash Dem Dung, African Queen e Just One of Those Days riconquistando tutti i fan presenti che lo hanno applaudito dall’inizio alla fine.

Ecco lo show completo:

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi