Intervista ai Soja: prima l’Italia, poi in studio per il nuovo album

A poco meno di una settimana dal loro unico concerto in Italia, i Soja si stanno esibendo in tutto il continente europeo per promuovere il loro recente disco live Soja: Live In Virginia. Abbiamo intervistato per voi Ken Brownell, percussionista del gruppo americano.

bandiera-regno-unito ENGLISH VERSIONbandiera-italia VERSIONE ITALIANA

Ciao Kevin, benvenuto su eventireggae.it
Ciao Danilo, grazie mille.

Siete pronti per venire in Europa?
Assolutamente pronti per questo tour! Siamo molto entusiasti di portare nuova musica e un nuovo album dal vivo ai nostri fan europei.

Com’è stata l’ultima volta?
Beh, questo sarà circa il nostro decimo tour in Europa ed ogni volta è sempre più intenso. L’ultimo tour nel 2015 è stato fantastico, pieno di festival estivi e un viaggio meraviglioso attraverso nuove città, ed ingrandirci sempre più in posti in cui abbiamo suonato per tanto tempo .

Verrete per promuovere il vostro nuovo album uscito lo scorso 30 settembre… puoi dirci qualcosa di più a riguardo?
Siamo estremamente felici di realizzare un album dal vivo quest’anno. Era da molto che doveva uscire e i nostri fan saranno soddisfatti per com’è venuto fuori. Il posto dove lo abbiamo registrato è stato l’anfiteatro della nostra città natale in Virginia, chiamato Wolf Trap, dove tutti noi siamo cresciuti vedendo i concerti live. Quindi è stato qualcosa di veramente speciale per noi poter realizzare un album qui.

Come mai l’idea di un album live?
Penso che l’idea principale fosse quella di dare qualcosa ai nostri fan che avrebbero potuto amare e che avesse un significato speciale per noi, essendo uno show nella nostra città.

Esibendovi intensamente in giro per tutto il mondo in questi anni, avete conquistato un gran numero di fan, specialmente in Sud America ed in Europa. Ciononostante, ci sono ancora posti in cui non siete stati?
Certo, ci sono ancora pochi posti nella mia lista personale dove mi piacerebbe vederci suonare e che non abbiamo ancora raggiunto. Giappone, Cina, Sud Africa e Alaska, solo per citarne alcuni, ma sono felice di avere la benedizione di poter suonare in posti nuovi.

Avete collaborato con molti artisti: Micheal Franti, Nhako, J Boog ed Anuhea, per dirne qualcuno. Nel 2012, in preparazione all’uscita del vostro album Strenght to Survive, avete collaborato con artisti come Danakil, Gentleman, Falcão degli O Rappa e Dread Mar I per fare una versione di Everything Changes con ognuno di loro. Qual’era lo scopo?
Lo scopo di quelle versioni era di creare un legame per raggiungere il pubblico internazionale assieme a questi cantanti ad esso famigliari di cui anche noi siamo fan e con cui ci siamo esibiti in passato. Penso siano state bellissime collaborazioni e abbiamo ricevuto ottimi consensi dai nostri fan per questa connessione.

Avete collaborato anche con l’ultimo figlio di Bob Marley, Damian, nel potente brano di Your Song. Come siete entrati in contatto con lui?
Abbiamo amici in comune nel business ed entrambi artisti veterani internazionali, credo che il legame sia stato semplicemente naturale. Per noi è stato uno degli onori più grandi collaborare con un artista leggendario come Damian.

Quali sono i gruppi da cui trai ispirazione?
Recentemente come percussionista, ho trovato molta ispirazione nella musica Reggae Latina come i Cultura Profetica e Gomba Jahbari dal Porto Rico.

Okay, ultima domanda. Avete già piani per il futuro dopo questo tour europeo?
Dopo questo tour europeo andremo in studio per registrare il nostro prossimo album e siamo molto eccitati e concentrati sul nuovo materiale per portare ai nostri fan un nuovo capitolo della musica dei Soja.
Grazie a tutti quelli in Europa per averci sostenuto in così tanti anni e speriamo per molti altri ancora.

Grazie a te per l’intervista!
Grazie a voi.

bandiera-regno-unito ENGLISH VERSIONbandiera-italia VERSIONE ITALIANA

 

A little over a week from their show in Italy, Soja are heavily touring all over the european continent to promote their latest live album, Live in Virginia. We interviewed for you Ken Brownell, percussionist of the American group.

Hey Kevin, welcome to eventireggae.it
Hi Danilo, many thanks.

Are you ready to come in Europe?
Absolutely ready for this tour! We are very excited to bring a new set, some new music and a new live album to our European fans.

How was last time?
Well, this will be approximately our tenth year touring in Europe and every time is stronger and stronger. Last tour in 2015 was fantastic, full of summer festivals and great travel in some new cities and growing bigger in places we have played for long time.

You will come to promote your new album released the 30th of September… can you tell us something more about it?
We are extremely happy to release a live album this year. I think it’s been a long time coming and our fans will be pleased with how it turned out. The venue we recorded it was our hometown amphitheater in Virginia called Wolf Trap where we all grew up seeing live concerts. So it is something very special to release a live album from here for us.

Why the idea to release a live album?
I think the main idea was to give something to our fans that they will love and that it holds a special significance to us being a hometown show.

Touring heavily around all over the world in these years, you got a huge number of fans, especially in South America and Europe.. However, there are still places where you haven’t been yet?
Sure, there are a few places on my personal list I would like to see us play that we haven’t reached yet. Japan, China, South Africa, Alaska to name a few, but really I’m excited every time we’re blessed enough to get the opportunity to play somewhere new.

You’ve collaborated with a lot of artists: Micheal Franti, Nhako, J Boog and Anuhea, just to mention few. In 2012, preparing for the release of your Strenght To Survive’s album you teamed up with artists like Danakil, Gentleman, Falcão of O Rappa and Dread Mar I to do a version of ‘Everything Changes’ with each of them. Which were the purposes?
The purpose of those versions and linking with those artists in particular was to reach out to our massive international fan base alongside local and national artists they are familiar with and that we are also fans of and have toured together in past. They were great collaborations I think and we got great responses from our fans for making the link.

You collaborated even with Bob Marley’s latest son, Damian, in the powerful tune ‘Your Song’. How did you get in touch with him?
We have mutual friends in the business and both as veteran international reggae artists I think the link was only natural. For us, it’s one of our biggest honors to collaborate with a legendary artist in his own right like Damian.

Which are the main artists/groups you get ispiration from?
Recently for me as a percussionist I have found a lot of inspiration in Latin reggae music like Cultura Profetica and Gomba Jahbari from Puerto Rico.

Alright, last question. Have you already future programs after this European tour?
So after this European tour we are going into the studio to record our next album and are very excited to focus on new material and bring our fans the next installment of SOJA music. Thanks to everyone in Europe and beyond for supporting us over so many years and we look forward to many more.

Thanks for the interview!
Thanks to you too.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi