pulpul-ska-p

Il cantante degli Ska-P si ritira per problemi di salute: qual è il futuro della band?

È ancora viva nei nostri occhi l’ondata formata da migliaia di persone che nell’estate di due anni fa si versarono tra Bologna, Napoli e Cagliari per assistere al concerto degli Ska-P, nota band ska-punk molto apprezzata in Europa ed in Italia. Purtroppo l’attività live del gruppo spagnolo è andata a diminuire vertiginosamente ed un concerto degli Ska-P manca da oltre un anno, in Italia da oltre due.

Con un comunicato ufficiale apparso sul sito ufficiale della band, ecco la notizia che tutti noi non avremmo mai voluto leggere: Roberto Gañán Ojea, in arte Pulpul, voce e della chitarra degli Ska P, si ritira per problemi di salute. A confermarlo è lui stesso: “Soffro da anni di acufene e non riesco ad andare avanti“.

L’acufene è un problema uditivo: chi è vittima di questo disturbo sente continui rumori come fischi, fruscii, pulsazioni, che l’orecchio percepisce come fastidiosi e che può influire sulla qualità della vita. Molti musicisti ne soffrono ma in molti vanno avanti nonostante il problema, come lo stesso Pulpul ha ammesso: “Nonostante questo disturbo, non ho abbandonato mai il gruppo e ho continuato a fare questo lavoro perché la mia vita sarebbe vuota senza musica. Ma adesso il problema è aumentato e mi spaventa, anche perché i medici mi dicono che non esiste una cura per tutto questo“.

Da qui la triste decisione di ritirarsi dalla musica: “Ringrazio tutti coloro che in questi momenti mi hanno chiamato e consigliato cliniche e specialisti ma mi sono informato e purtroppo non possono fare niente. Per tutti questi motivi sono giunto alla decisione di ritirarmi ma voglio dirvi che sto continuando a scrivere musica da casa“.

Qual è il futuro degli Ska P? Difficile dirlo, quel che è certo è che Pulpul è una parte fondamentale della band. Rimane comunque la speranza che il ritiro sia solo momentaneo, come ha scritto il cantante nel comunicato, ma quel che sicuramente è più importante e che riesca a risolvere questo fastidioso problema e poter poi proseguire serenamente la sua attività da musicista.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi