Aggressione subita sul palco da Capleton: il protagonista è un gay (video)

Spiacevole episodio avvenuto al “Reggae In The Hills”, uno dei festival più importanti dedicati alla reggae music in Usa che negli anni ha ospitato i più importanti artisti del panorama mondiale. In questa edizione il principale artista è stato sicuramente Capleton che però sul palco è stato protagonista non solo di un live carico ed energico come sempre, ma anche di un aggressione subita.

Dobbiamo iniziare però con una premessa: episodi come questi sono sempre da condannare. La violenza come mezzo di opposizione di pensiero, tradisce ogni principio di pace e amore sul quale la reggae music si basa. Episodi come questo o come quello accaduto a Frederick Hibbert dei Toots & the Maytals, sempre in Usa qualche settimana fa, sono cose che non dovrebbero mai accadere, sopratutto durante un concerto reggae.

Detto e precisato tutto questo, c’è anche da dire che prima o poi una cosa del genere c’era da aspettarsela. Tali episodi sono spesso frutto di un clima di tensione creato e aumentato nel corso degli anni e quasi mai viene per colpa di una singola parte. Questa è infatti la classica testimonianza di come, il gesto di questo individuo e solo la conseguenza di quanto espresso negli anni da Capleton che più volte nei suoi testi ha espresso una notevole quantità di contenuti fortemente omofobi e violenti. Tutto questo ha portato nel corso degli anni ad un accanimento di associazioni gay nei suoi confronti e di tutti quegli artisti che come lui esprimono pensieri omofobi. Tante le date che per questo motivo sono saltate in passato.

Ma cosa è successo esattamente durante il “Reggae In The Hills”? Mentre Capleton si stava esibendo, un uomo è riuscito ad eludere la sicurezza ed è riuscito a salire sul palco e spintonare l’artista. La sicurezza è subito intervenuta, riuscendo a bloccare l’uomo che però non si è tirato indietro nel continuare la sua protesta e dopo appena due minuti, questa volta da dietro il palco, è riuscito nuovamente ad entrare in scena e spintonare ancora Capleton, questa volta anche in modo più deciso. Nuovo intervento della sicurezza che ha letteralmente buttato giù dal palco il contestatore: considerando l’altezza, poteva anche finire diversamente se nella caduta l’uomo avesse battuto la testa. In tutto questo Capleton non ha fatto una piega e ha ripreso il suo show con questa frase: “Tutta le gente che crede nell’amore alzi la mano verso il cielo e fatemi vedere come il bene trionfi sempre sul male“.

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi