Ancora polemiche sulla dancehall: Barrington Levy attacca i nuovi artisti

Non ha mai nascosto di non apprezzare i nuovi artisti di dancehall, ma l’attacco che Barrington Levy, uno dei precursori di questo genere, ha fatto durante un’intervista a Entertainment Report arriva in un momento particolare. In Giamaica, infatti, i cantanti combattono una vera e propria battaglia contro le autorità che stanno tentando di ridurre il numero di feste nell’isola ma soprattutto condizionare i contenuti delle canzoni: ci sono troppa violenza e troppo odio in quei testi.

Il tipo di dancehall che fanno non va da nessuna parte. E’ musica ‘usa e getta’… Bob (Marley – n.d.r.) e tutti quelli che hanno dato vita al reggae, hanno lasciato un’eredità a me e alle nuove generazioni, ma loro si stanno allontanando da essa”, ha commentato con trasporto Barrington Levy, sostenendo che gli artisti di oggi non sono altro che suonatori di computer: “Io sono entrato in questo mondo quando veri cantanti e veri musicisti suonavano dal vivo, quindi non mi resta che ringraziare dio se ci sono entrato a quel tempo”, perché “oggi bastano un uomo e un computer: ci si siede davanti, si smanetta un po’ e all’improvviso sono tutti degli intrattenitori“.

Poco prima di Natale, durante una conferenza stampa, Levy aveva spiegato: “Io ho introdotto la dancehall nel mondo, ma i nuovi artisti l’hanno presa e ne hanno invertito la rotta. Senti i cantanti litigare sul palco, contro le donne, questo non può essere bello. Mi dispiace per loro, comunque, perché la strada che hanno imboccato non li porterà lontani: l’immagine che si stanno costruendo non è bella“.

Di parere diametralmente opposto Vybz Kartel che qualche giorno fa, raccontando il suo nuovo disco, ha spiegato: “La vita del ghetto in Giamaica fa schifo e io non la faccio diventare una bella storia da raccontare solo perché certe persone vogliono che gli artisti di dancehall cantino frivolezze. Sarebbe ipocrita e penso che dovremmo lasciare l’ipocrisia ai politici”.

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi