È uscito il nuovo album di Jesse Royal: la recensione di Lily Of De Valley

È finalmente giunto il 6 ottobre, giorno che tutti aspettavamo per poter ascoltare il disco d’esordio di uno degli esponenti più interessanti del movimento Reggae Revival che mancavano all’appello: stiamo parlando di Jesse Royal e del nuovissimo Lily Of De Valley, un disco attesissimo che si compone di ben 14 tracce nelle quali il cantante affronta diverse tematiche alcune delle quali già pubblicate in precedenza, come Modern Days Judas e Finally, che già contano entrambe milioni di visualizzazioni su Youtube.

400 years and still counting!” sono le parole che rieccheggiano in 400 Years, brano one drop dai testi di denuncia contro il fenomeno della schiavitù, tuttora ben diffuso anche se in diverse forme. Life’s Sweet continua sulle sonorità roots ma cambia tematiche, incentrandosi più sulla vita, ardua ma avvincente, e alle difficoltà che ogni persona trova nel suo cammino; così come Stand Firm, altra reality tune coinvolgente che invita a non abbandonare mai la speranza e a non demordere mai nonostante tutto.

Real Love si presenta come una ballad d’amore, probabilmente destinata alla madre recentemente scomparsa a cui ha dedicato l’intero album che viene seguita da un’altra lovers tune, Rock It Tonight, una delle meglio riuscite dell’intera tracklist sia per tematiche che per il sound profondamente roots.

Dodicesima traccia è Justice, brano che ritmicamente delude un po’ le aspettative ma che senza dubbio affronta delle tematiche importanti; così come la particolare Waan Go Home, in combinazione con Patrice, che presenta sonorità commerciali ma che non si discosta dalla precedente in fatto di liriche. Da citare, oltre alle già conosciute Always Be Around e Generation in collaborazione con Jo Mersa, c’è Jah Will See Us Through, brano dedicato all’Onnipotente che si propone come un’allegra ballad dai ritmi vivaci e dal ritornello orecchiabile.

Un album particolare, che senza dubbio raccoglie vari aspetti e vari moods artistici che caratterizzano the Pickney Palace, il quale ci ha sorpreso con ottimi titoli roots reggae e sorpreso con altri certamente più commerciali: Lily Of Da Valley si prospetta quindi un album multiforme e per nulla scontato, in grado di accogliere a sé un pubblico più vasto e multigenere.

Prodotto e distribuito dalla Easy Star Records, il disco viene presentato nei formati digital, vinile e compact disc.

Tracklist Lily Of Da Valley

01. 400 Years
02. Generation feat. Jo Mersa Marley
03. Modern Day Judas
04. Life’s Sweet
05. Real Love
06. Always Be Around
07. Stand Firm
08. Roll Me Something
09. Full Moon feat. Natty Rico
10. Rock It Tonight
11. Finally
12. Justice
13. Waan Go Home feat. Patrice
14. Jah Will See Us Through

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi