Il concerto di Alkaline si trasforma in guerriglia: caos a Londra

C’era grande attesa per lo show di Alkaline che, domenica scorsa, avrebbe dovuto esibirsi a Londra, esattamente all’O2 Academy di Brixton. Così tanta voglia di vederlo on stage che lo show è stato annullato all’ultimo minuto per le intemperanze mostrate dai numerosi fan accorsi.

Sono circa le otto di sera e fuori dal locale, che può contenere un massimo di 5mila persone e che era già colmo, sono numerose le persone che cercando di entrare per non perdere l’opportunità di vedersi lo show. Così tante che i più indisciplinati iniziano a spingere e creare dei veri e propri momenti di caos con la sicurezza costretta ad opporre resistenza cercando di barricare le porte.

Inevitabile l’intervento della polizia che, stando a quanto si legge nel rapporto, ha descritto la situazione come una vera e propria “zona di guerra”. I più civili, presi dal panico, hanno cercato di fuggire da questa situazione di caos mentre a terra altre persone venivano calpestate. Una madre, che accompagnava i figli al concerto, ha raccontato quei terribili momenti in cui uno dei suoi ragazzi ha avuto anche un attacco di Asma: “Le mie figlie sono traumatizzate da quanto abbiamo vissuto: siamo venuti per supportare Alkaline ma ciò che abbiamo passato non può essere descritto. La situazione si era fatta spaventosa e sconvolgente e se non era per un ragazzo della sicurezza, che ha trascinato via da sotto la folla mio figlio, chissà come sarebbe andata a finire per noi“.

Grazie all’intervento della polizia la situazione è tornata lentamente alla normalità ma gli organizzatori ed i gestori del locale, in accordo con le forze dell’ordine, hanno deciso di annullare il concerto per motivi di sicurezza.

 

Advertisements

Commenta