Il presidente dello Zimbabwe spara a zero sulla Jamaica: “si pensa solo a fumare e drogarsi”

Ci insegnano che prima di parlare bisogna pensare e contare fino a dieci. Questa volta però il presidente dello Zimbabwe, Mugabe, deve essersi fermato molto prima, forse solamente a uno. Una sparata totalmente gratuita che nessuno ne ha capito il motivo e anche noi fatichiamo a trovarne uno valido.

In Giamaica si può fumare liberamente cannabis, gli uomini sono sempre su di giri e le università sono piene di donne. Gli uomini preferiscono cantare, ecco perché non continuano gli studi. Evitiamo di andare lì” sono le parole di Mugabe che non sono state accolte bene sull’isola che non è restata certo in silenzio: “Se il presidente Mugabe ha un’opinione bassa della Giamaica può restituirci il premio che gli abbiamo conferito nel 1996. Deve dare una spiegazione per quello che ha dichiarato. Le sue parole sono fuori luogo e francamente, credo che sia stato anche un tantino maleducato. Deve chiedere scusa al popolo della Giamaica” ha ribattuto il politico jamaicano Christopher Tufton.

E forse Mugabe prima di parlare, oltre che contare fino a dieci, doveva fare un rewind con la memoria e tornare a quel lontano 1980 quando a cantare per la celebrazione dell’indipendeza dello Zimbabwe c’era un jamaicano. Un tale Bob Marley.

 

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi