La recensione di Ancient Hymns, il nuovo album di Ras Teo con Ashanti Selah

A nemmeno 6 mesi dall’uscita di Timeless, dalla California arriva un altro nuovo progetto per Ras Teo, artista di origini armene molto attivo nella produzione di album e con cui abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro parole nella nostra intervista.

Si chiama Ancient Hymns ed è un disco che nasce dalla collaborazione con il figlio del grande Aba Shanti, Ashanti Selah, con cui è scattato subito il feeling per porre le basi del nuovo album ma, come ci ha raccontato lo stesso Teo, è solo l’inizio di una lunga amicizia già consolidatasi con il futuro lavoro che sappiamo si chiamerà 10.000 Lions ed a cui i due stanno già lavorando.

Attività e quantità sono una delle caratteristiche dell’artista che per la seconda volta in questo anno ci delizia con ben 14 tracce all’interno della tracklist, senza dimenticare la qualità alla quale Ras ci ha abituato in questi anni.

Si parte con Greedy Dog che assieme a Frontline e Warning Warning mostrano tutto lo spirito militante del singer senza mai dimenticare le percussioni ed i fiati per mantenere la profonda aria di misticismo già presente dalla copertina, dove viene ritratto il leggendario imperatore e guerriero etiope Menelik II, conosciuto tra l’altro, per aver sconfitto gli italiani nel primo conflitto etiope che si concluse con la battaglia di Adua nel 1896.

Dedicati questa volta ad Haile Selassie troviamo Ethiopian, King’s Highway e When Jah Arise, quest’ultima in versione discomix dove viene espressa al meglio la connessione California-Inghilterra il cui risultato è un mix letale di testi spirituali e riddim tipicamente britannico.

Se con Reggae Music l’artista si sofferma sull’importanza e la vitalità che questo genere offre, Mandela è un tributo all’importantissima figura di Nelson e a tutti i freedom fighters che come lui, combatterono contro Babylon per liberare il proprio popolo.

Ed è proprio contro Babylon che Ras Teo canta nei brani di Chatty Mouth, Took Us Away e 400 Years, brani dal sound ipnotico che ci riportano indietro al tempo delle navi negriere quando l’Occidente perpetrava la schiavitù dall’Africa alle Indie Occidentali. Da non dimenticare anche Come e Vision of Redemption, brani dal biblico misticismo e dalle fortissime vibrazioni in levare.

Già curiosi di sapere come suonerà il prossimo album possiamo dire che Ancient Hymns è sicuramente uno dei progetti più solidi e maturi nella carriera artistica di Ras Teo, confermandosi in vetta alla classifica tra le uscite più interessanti di questo 2017.

Tracklist Ancient Hymns

01. Greedy Dog
02. Reggae Music
03. Frontline
04. When Jah Arise
05. Come
06. Vision of Redemption
07. Drive Them Away
08. Warning Warning
09. Chatty Mouth
10. Mandela
11. Ethiopia
12. King’s Highway
13. Took Us Away
14. 400 Years

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi