La recensione di Timeless, il nuovo album di Ras Teo

Si chiama Timeless l’ultimo lavoro di Ras Teo, artista armeno residente da anni in California e che ha realizzato lavori come Show I The Way e Forward Dready dotati di grande qualità per suond e liriche: un album che esce a due anni da Bredda Daniel, dove il cantante s’era incentrato prevalentemente sulle sonorità roots reggae, precedentemente preferite a quelle steppa.

Ed è proprio su questa linea che Ras Teo continua: undici tracce incui compaiono grandi nomi della musica giamaicana, come Leroy Horsemouth Wallance, Style Scott, Pablo Gad e Sizzla. Greedy Joe è il primo brano ad aprire le danze: un pezzo che si distingue come uno dei migliori nell’intera tracklist per le sonorità e cori, tipicamente settantiani.

Put your hands for Africa, Yes I”, sono le parole di Hands Up For Africa, grande featuring uscita come assaggio del disco mesi fa e accompagnata da video ufficiale, in collaborazione con Miguel Collins nella quale celebrano le grandezze e meraviglie della Motherland. Più lenta e mistica è Jah Roar, dove la batteria scandisce a ripetizione i battiti su cui Ras Teo, accompagnato dalla sezione fiati, inneggia a Dio.

Molto particolare anche Everyday e Why, pezzi dove vengono messe le ampie arti poetiche dell’artista che si rivolge a Babylon sul perché “we always have to suffah?”. Settima traccia è Pack Up Your Bags assieme a Pablo Gad, singer attivo dagli anni ’70 che accompagna la voce principale ad invitare tutti gli ascoltatori a “Pack Up Your Bags, put your Gideon Boots” per dirigersi verso Zion, in un pezzo dalle lievi sonorità steppa.

Mentre con Timeless, Holy Of The Holy e He is Jah ritorna a rendere lodi e grazie a Dio, in Gi Dem cita l’importanza della “Blackman Redemption”, in un brano dai ritmi ipnotici caratterizzato dalla voce profonda del trombone presente in diverse circostanze.

Se negli ultimi tempi la musica reggae ha raggiunto livelli mainstream perdendo un po’ di vista le caratteristiche principali che la differenziavano dagli altri generi, Timeless rappresenta una boccata d’aria fresca per tutti gli amanti delle sonorità roots reggae. Un album di grande spessore, musicale e lirico, che mantiene deciso il suo obbiettivo: rimanere fedele alla tradizione jamaicana.

Tracklist Timeless

01. Greedy joe
02. Hands Up For Africa feat. Sizzla
03. Jah Roar
04. Everyday
05. Timeless
06. Gi Dem
07. Pack Up Your Bags feat. Pablo Gad
08. Forevah
09. Holy Of The Holy
10. Why
11. He Is Jah

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi