Postcolonial World è il nuovo album dei Protesters

Si chiama Postcolonial World il nuovo album dei Protesters, gruppo australiano composto da otto persone provenienti da diverse realtà unite per uno scopo comune: creare musica reggae. Una realtà attiva dal 2013 con alle spalle Soul of The Nation, disco che faceva già emergere la grande potenzialità del gruppo capitanato dal frontman giamaicano Pat Powell.

Postcolonial World è un album di significati, come quello che viene scelto per la data di uscita, corrispondente al 27 maggio, che coincide con il 50esimo anniversario del referendum che diede agli Aborigeni australiani il diritto di essere considerati veri e propri cittadini; a confermare il proprio tributo alle tribù australiane vi è poi la copertina, raffigurante un aborigeno “imbavagliato” da una catena a luchetto.

Il disco inizia con Slogans Of Fear, pezzo dalle forti vibrazioni che ha come tematica l’unità tra ogni individuo, dove la profonda voce del cantante si alterna a quella del sax. Opportunity e Solidarity riflettono il messaggio di speranza e di rispetto reciproco come unica via di libertà mentre l’ipnotica Titanic Destination ci delizia con la parte strumentale dai tratti dub.

Colma di positività è anche Not The Only One, brano dalle sonorità che spaziano dal reggae al soul che porta a Recognise e Post Colonial World, senza dubbio le migliori tune in fatto di liriche, inerenti ad un mondo ancora colpito da guerre e da violazioni di diritti. Se Universal Women è una dedica a tutte le donne che ogni giorno combattono le dissidie della vita, Green Utopia e Stupid Game riflettono sulle condizioni critiche in campo ecologico ed economico sostenute da delle melodie travolgenti, accompagnate dalla frizzante sezione fiati.

Un disco intriso di contenuti che rinsalda quanto fatto nel precedente lavoro, grazie anche all’ottimo lavoro di autoproduzione, concepito per un pubblico amante delle sonorità roots più pure.

Tracklist Postcolonial World

01. Slogans Of Fear
02. Opportunity
03. Solidarity
04. Titanic Destination
05. Not The Only One
06. Recognise
07. Postcolonial World
08. Universal Woman
09. We All Misunderstood
10. Green Utopia
11. Stupid Game
12. Opportunity Dub
13. Titanic Destination Dub
14. Postcolonial World Dub
15. Green Utopia Dub

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi