Protoje & The Indiggnation a Modena: il nostro report foto e video

Venerdì 1 novembre al Vibra Club di Modena si è tenuto il concerto di Protoje con la sua The Indiggnation Band. Un live che ha fatto parte di una due giorni di musica reggae andata in scena al noto locale modenese e che prendeva il nome di “Vibra Winter reggae festival” e che appunto prevedeva oltre alla prima giornata di show, anche un secondo giorno di live con sul palco anche Rebel Rootz e Sisyphos.

Noi abbiamo partecipato solamente al primo giorno e di buone vibrazioni ne abbiamo ricevute parecchie. L’apertura cancelli è avvenuta alle ore 19 e poco dopo tale orario ci siamo presentati per non perdere neanche uno degli show previsti. Dopo un giro tra i vari stand presenti e dopo i vari saluti con tutti gli amici che ogni volta troviamo a queste serate, siamo entrati nel locale che vedeva sul palco il primo show previsto per la serata ovvero le Bloomy Roots, reggae band tutta al femminile. successivo. Le ragazze hanno riscaldato la massive presente al Vibra con suoni e ritmi reggae-roots, facendo da apertura al live di Protoje & The Indiggnation. Prima che l’artista giamaicano facesse il suo ingresso sul palco, abbiamo però assistito anche ad una esibizione di Capoeira, svoltasi proprio in mezzo al pubblico che in cerchio ha assisto piacevolmente.

Il palco è pronto, la massive si accalca all’interno del locale: inizia il live di punta della serata che viene anticipato dalle selezioni di un dj (che poi abbiamo ritrovato come addetto al merchandising) di cui non sappiamo il nome ma che avvolto in una bandiera etiope e con look particolare si è fatto subito apprezzare per la selecta offerta. Ormai ci siamo, è passata da poco la mezzanotte e mezza e sul palco fanno il loro ingresso i membri de The Indiggnation, tra cui riconosciamo subito il chitarrista Jason Lee Worton, seguito a ruota dalle due coriste Kerry e Shae, dal batterista Kongz, dal bassista Danny, dal tastierista Paris e dall’altra chitarrista Zuggu. Dopo una breve intro instrumental, con le prime note di “I&I” fa il suo ingresso sul palco anche Protoje: classico cappello nero in testa, occhiali rossi tondi, zainetto in spalla e felpa viola che raffigura la sua faccia ormai diventato un marchio di fabbrica. Si prosegue con la seconda traccia in scaletta “Rub-A-Dub Soldier”.

Il live entra nel vivo e si passa da brani di “Seven Year Itch”, a brani dell’ultimo disco “The 8 Year Affair”. Vengono suonate oltre a quelle sopra citate anche “Who Dem a Program”, anticipata da una tastiera suonata a fiato dal tastierista Paris, seguite poi da hit come “JA”, “Our Time”, “Rasta Love”, “Take a control”, “Rasta Love”. Tra le canzoni inserite in scaletta anche una nuova chune che dovrebbe uscire a breve sul Militancy Riddim e il cui titolo è “Resist Not Evil”. Non potevano mancare anche alcuni tributi a Bob Marley con le due coriste che si sono esibite in un assolo a testa eseguendo “Get Up Stand Up”, mentre Protoje in fase conclusiva del live ha eseguito una parte di “Roots Rock Reggae”.

Qui di seguito la scaletta completta del concerto, seguita dalle foto della serata e a ruota. A fondo pagina due video del concerto: il primo è l’apertura con l’ingresso sul palco di Protoje e l’esibizione in “I & I”, mentre il secondo è un breve spezzone dell’interpretazione di “Roots Rock Reggae” e la chiusura di concerto con “Kingston Be Wise”.

Scaletta “Music From My Heart Tour” live Modena

I&I
Rub-A-Dub Soldier
Dread
Who Dem a Program
This is Not a Mariujana Song
Take a Control
Ja
Rasta Love
Resist Not Evil
Hail Ras Tafari
Music From My Heart
Kingstone Be Wise

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi