Roots & Culture #12: Micheal Smith

Roots & Culture prosegue il percorso alla scoperta delle personalità che hanno maggiormente influenzato e diffuso la musica che tutti noi oggi conosciamo. Micheal Smith è il personaggio del mese ed è stato, assieme a Mutabaruka, Linton Kwesi Johnson e Oku Onuora uno dei maggiori esponenti della dub poetry.

Dopo aver frequentato il College di Kingston e la Jamaican School of Drama con Jean ‘Binta Breeze e Oku Onuora, rappresenterà la sua nazione all’11esimo World Festiva Of Youth stuents a Cuba nel 1978 e sempre nello stesso anno rilascerà pezzi come Word e Roots. Successivamente instaurerà un rapporto di amicizia con Kwesi Johnson con cui pubblicherà il singolo “Mi Cyaan Believe It” a cui seguirà l’omonimo (e unico album) che l’artista giamaicano pubblicherà.

Nel 1982, stesso anno dell’uscita del disco di debutto, Smith si esibirà in tutta Europa come spalla di supporto a Gregory Isaacs e continuerà i suoi lavori per la comunità in supporto ai prigionieri di Gun Court.

Il 17 agosto del 1983, durante l’anniversario della nascita di Marcus Garvey si tenne una manifestazione politica a Stony Hill, nel distretto di St. Andrew a cui Micheal partecipò: ne scaturì un lite violenta con tre degli oppositori politici appartenenti al Jamaica Labour Party che si accanirono violentemente contro di lui colpendolo a sassate fino ad ucciderlo.

Qui di seguito alcuni dei pezzi estratti da Mi Cyaan Believe It, uscito nel 1982 per la Mango Records.

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi