Ziggy Marley è il primo artista reggae insignito del Gershwin Award

Il George & Ira Gershwin (abbreviato GIG) Lifetime Musical Achievement Award è stato istituito nel 1988 dalla UCLA Student Alumni Association in memoria dei contributi apportati alla musica americana dai fratelli George ed Ira Gershwin, che nella loro carriera hanno spaziato dalla musica classica al jazz ed il blues componendo opere come Rapsodia in Blu e Porgy and Bess, opere che sono entrate a far parte della storia musicale. Il premio è un riconoscimento attribuito a quegli artisti che, come i Gershwin, hanno contribuito nel corso della loro carriera musicale alla formazione della storia della musica e, tra i vari artisti insigniti fino ad ora di tale premio compaiono nomi come Ray Charles, Frank Sinatra, Stevie Wonder ed il frontman dei Red Hot Chili Peppers Anthony Kiedis.

Fino al 2017 nessun artista reggae era stato ancora insignito di tale premio: a fianco dei vari Grammy e dell’Emmy Award vinto per la canzone I Love You too Ziggy Marley, già vincitore quest’anno a febbraio dell’ottavo Grammy per l’omonimo album, ha accettato anche il GIG Lifetime Musical Achievement Award davanti ad un pubblico di circa settemila persone alla UCLA’s Spring Sing, nel Pauley Pavillion.

Al momento della consegna del GIG Award, dopo i ringraziamenti iniziali ed un “One love” rivolto alla folla, Ziggy ha esordito dichiarandosi onorato del riconoscimento definendola come una delle cose più cool accadutegli, ricordando poi lo show di papà Bob nel 1979 all’UCLA ed altre svariate occasioni in cui egli stesso si è trovato all’UCLA, proseguendo poi spiegando come per lui un lifetime achievement sia soprattutto un traguardo interiore, che spesso rimane celato al pubblico ma concorre alla crescita spirituale dell’individuo. Al fondo dell’articolo potete trovare l’intero discorso di Ziggy all’UCLA Pauley Pavillion, con una conclusione umoristica per staccare un po’ dalla eccessiva solennità che a volte caratterizza questo genere di premiazioni.

Sicuramente la consegna di tale riconoscimento va a celebrare, oltre alla trentennale carriera musicale durante la quale Ziggy può vantare sedici album e svariati tour in tutto il mondo, anche gli innumerevoli progetti umanitari nei quali il figlio maschio maggiore di Bob è coinvolto tra Vecchio e Nuovo Continente, insieme naturalmente ai messaggi positivi e di amore di cui le sue canzoni sono intrise.

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi