Libertà: la recensione del nuovo album dei Barmagrande

I Barmagrande, band ligure attiva dal 1996, hanno pubblicato il loro nuovo album dal titolo “Libertà”, uscito nell’ottobre del 2012. Un disco pieno di significati che contiene dieci tracce più una bonus track dedicata al Tibet, terra molto importante per il gruppo. Infatti i Barmagrande, fondata dai fratelli Marco e Sandro Donda e da Emma Lercari, sono una delle prime band reggae buddiste e vegetariane. Non a caso infatti nel disco sono molteplici i brani dedicati a tale scelta come ad esempio la traccia numero due “Vegetarian man”.

“Libertà” è il quinto album del gruppo che segue “Musica Di Frontiera” uscito nel 2009 ed ha una bellissima strada alle spalle: un disco che trova le sue ispirazioni tra l’Italia, il Tibet e la Giamaica e proprio nell’isola di Bob Marley è stato registrato presso l’ “Harry J. Studio” di Kingston, studi divenuti famosi per aver visto passare moltissimi artisti della scena reggae tra cui appunto Marley e Tosh. La produzione è stata affidata anche a Stephen Stewart e masterizzato da Chris Daley, rispettivamente vincitori di due e un Grammy Awards. Il punto forte di questo album, oltre ai bellissimi testi e alle sonorità classiche del reggae, sono le numerose featuring che vedono appunto la collaborazione di grandi artisti come Tony Rebel, Queen Ifrica e Bob Andy, oltre a Luciano, Freddie McGregor e Max Romeo.

Il disco viene aperto subito dal coinvolgente ritmo di “Interconnection “che vede la collaborazione con Big Youth e che parla dell’interconnessione tra fra l’uomo e la natura. Segue il brano con Cedric Myton, storica voce dei The Congos: il brano si chiama “Vegetarian Man” e come già scritto sopra vuole essere un inno a questa scelta di non mangiare animali. Significativa la parte iniziale del testo che apre con un “Vegetarian man eat whit consciousness. Vegetarian man, because knows. Vegetarian man can save trees. Vegetarian man can save water“. La traccia numero tre è Back from the future con Bernard “Satta” Collins componente dei The Abyssinians. Con questo brano i ritmi si fanno improvvisamente più lenti quasi a voler sottolineare il tema della canzone e cioè “La pace è la strada”  come viene cantato dal gruppo. Stupenda la traccia successiva con Luciano con un bel drop come base che fa muovere la testa a ritmo, durante l’ascolto. Non da meno “C’est la vie” brano in lingua francese che viene aperto con alcune frasi lette da Rachidi El-Aliani, un ragazzo nord africano immigrato in Europa in cerca di lavoro. La canzone, in cui c’è anche la bellissima voce di Queen Ifrica, parla quindi di immigrazione ma è più un forte messaggio di incoraggiamento a chi oggi è costretto ad emigrare dalla sua terra. Altra grande combinazione è quella con Freddie McGregor in “My Meditation” dedicata alla nostra meditazione tramite la reggae music. Primo brano del disco con testo in parte in italiano, lingua a cui per qualche parola si presta anche McGregor. Seguono “Good Man” e “Peace in oneself” prima di arrivare ad Inner Potential con Max Romeo, brano che prende spunto da un discorso del Dalai Lama sul potenziale della mente umana. Conclude il disco la bellissima (e la mia preferita) “Libertà”, tracktitle dell’album che presenta un testo misto tra italiano, francese e inglese. “Cosa è Liberta? What is freedom? Qu’est-ce ques c’est la libertè?” sono le parole che aprono il brano che è ispirato ad una preghiera tibetana di circa duemila anni, dedicata alla liberazione del popolo tibetano.

“Libertà”, che è distribuito in Italia ma anche in Giappone e Usa, è disponibile in free download ed è stato rilasciato sotto licenza “Creative Commons”. E’ possibile scaricarlo in digitale e gratuitamente sul sito ufficiale della band: www.barmagrande.net .

Tracklist Libertà

1. Interconnection (ft. Big Youth)
2. Vegetarian Man (ft. Cedric Myton The Congos)
3. Back from the future (ft Bernard Satta Collins Abyssinians)
4. Waiting for help (ft. Luciano)
5. C’est la vie (ft. Queen Ifrica)
6. My Meditation (ft. Freddie McGregor)
7. Good man (ft. Franklyn Montague)
8. Peace in oneself (ft. Tony Rebel)
9. Inner potential (ft. Max Romeo)
10. Free Tibet 11. Libertà (ft. Bob Andy)

cover-libertà-barmagrande

Advertisements

Commenta

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi