Nessuna scarcerazione anticipata per Buju Banton

Negli ultimi giorni sul web, ed in particolare sui social network, si è diffusa la notizia, per l’ennesima volta, della scarcerazione anticipata di Buju Banton. Stando alle informazioni riportate dai vari blog, il cantante giamaicano avrebbe ottenuto un ulteriore sconto di pena ed il suo rilascio sarebbe avvenuto addirittura in questi primi giorni del 2017.

La notizia non solo non ha trovato riscontri ufficiali ma è apparsa subito una vera e propria bufala, nonostante le migliaia di condivisioni che l’hanno fatta rimbalzare sul web. Come accaduto per la “morte” di Rita Marley, per quella di Beenie Man e ed il più recente assassinio del fratello proprio di King of Dancehall, è sempre lo stesso sito a diffondere insensate notizie guadagnando sulle condivisioni di persone poco attente.

Nella giornata di oggi, mercoledì 4 gennaio 2017, è inoltre stata riportata la notizia di un ulteriore sconto di pena per Buju Banton: testate autorevoli come Irie Fm o Jamaica Observer riportano la notizia che la data di uscita dal carcere è l’8 dicembre 2018. La data è giusta ma non si tratta di una novità: è un anno esatto che viene riportata sul sito US Federal Bureau of Prisons e che noi stessi abbiamo riportato su queste pagine.

Ricordiamo che Mark Anthony Myrie, questo il vero nome di Buju Banton, era stato condannato inizialmente a 15 anni, ridotti poi a 10 poiché cadde l’accusa di detenzione illegale di armi. Ripetiamo ancora una volta che, ad oggi, non ci sarà nessun ulteriore sconto di pena oltre a quella di 40 giorni già attuata e che porterà la scarcerazione, prevista inizialmente al febbraio 2019, alla fine del 2018.

Commenta

Articoli Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi