What If è il nuovo singolo di Busy Signal con diss a Vybz Kartel

Nuovo singolo per Busy Signal che pubblica What If, brano basato un remake del famoso Gun Inna Baggy Riddim degli anni ottanta. Un testo in cui il famoso artista giamaicano propone diverse tematiche: dall’imprevedibilità della vita che offre sorprese sia positive che negativa, ad un triplo diss nei confronti di Vybz Kartel, Alkaline e Ishawna.

Chiaro il messaggio a Kartel nella parte di testo in cui canta “What if mi did bleach fi turn brown because mi black / what if me tattoo me eye, face, hand and back / What if mi was the type of person fi murder mi friend because him borrow mi strap and never bring it back” che in sintesi si riferisce allo sbiancamento di pelle effettuato da Kartel e al tatoo negli occhi fatto da Alkaline. Inoltre chiaro anche il riferimento all’omicidio di Clive “Lizard” Williams per il quale lo stesso Vybz Kartel è stato condannato all’ergastolo.

Di What If è uscito anche il videoclip diretto da Dameon Gayle e Benjamin Lindsky e realizzato quasi interamennte in Giamaica con alcune scene realizzate durante il recente soggiorno in India di Busy Signal. Nel videoclip si riconosce inoltre Konshens che appare intorno al minuto 1.45.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi