akae-beka

La recensione di Portals: ecco il nuovo album degli Akae Beka, gli ex Midnite

Esce per I Grade Records e distribuito da VP Records l’ultima fatica degli Akae Beka, secondo album dopo la ri-formazione della band Midnite con sede nelle Isole Vergini. Il disco è composto da 13 canzoni roots, accompagnate da liriche di forte ispirazione rastafariana dello storico leader, Vaughn Benjamin.

L’album inizia subito con una killer tune, Heavy Low, che combina in ottimo modo le lyrics ipnotiche del cantante con le forti sonorità roots e la chitarra elettrica che ci accompagna fino alla fine del brano. A seguire troviamo Ideals Of the Emperor, una delle tracce più significative dell’album, con una potente sezione di fiati ed effetti vocali, omaggio al Re d’Etiopia. Con Like Rhyme il singer racconta come la vita scorra veloce e come le persone “go through similar things same time, experience tell the story, experience tell the story, if you don’t mind, cause life to flow like rhyme“.

By All For All alimenta l’atmosfera mistica dell’album e conferma la profonda spiritualità della band. In Orderly i toni si fanno più dolci e viene descritta la bontà con cui Jah ha creato l’Universo. Arriviamo quindi alla sesta traccia, Portals, la title track all’album: una militant tune, con i tamburi e la chitarra elettrica che si alternano brillantemente. Let Babylon Go vede la collaborazione di Danny I che con la sua armoniosa voce spiega come “I let Babylon Go, out of my heart, out of my soul, let it go”. L’ottava traccia, Be Kindly, promuove principi come la gentilezza e l’educazione; molto significative sono Simplest Long e Well Said, due chunes che inneggiano la figura di King Selassie I.

In Changes si respira la voglia di cambiamenti e di come tutto inevitabilmente si trasforma; Dem A Warriah omaggia i veri guerrieri che combattono tutti i giorni per migliorare le proprie condizioni sociali. Ultima, ma non meno importante, la song Love Is The Mainstay, che elogia l’amore, vero e proprio perno per la costruzione di una società migliore. Portals conferma la qualità di una band come i Midnite: il nome cambia, ma la sostanza rimane sempre (per fortuna) la stessa.

Qui di seguito cover, tracklist e due brani del disco.

cover-portals01. Heavy Low
02. Ideals Of The Emperor
03. Like Rhyme
04. By All For All
05. Orderly
06. Portals
07. Let Babylon Go feat. Danny I 
08. Be Kindly
09. Simplest Long
10. Well Said
11. Changes
12. Dem A Warriah
13. Love Is The Mainstay

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi