Uscito Freedom & Fyah, il nuovo disco di Alborosie: la recensione

Era il 2014 quando usciva il video promozionale in cui Alborosie ci preparava a Reality Of Dub, album che uscì come Dub Of Thrones lo scorso anno, in collaborazione con King Jammy. A distanza di un anno esce Freedom & Fyah, undicesimo lavoro discografico per il cantante italo giamaicano, edito per Vp Records.

La raccolta inizia con The Prophecy, discorso fatto dal pastore durante il battesimo del figlio che pare appunto, una profezia. “Fyah cyaan cool, the Fyah cyaan tame, step up inna Babylon and dem call we name” incomincia così Can’t Cool, seconda traccia e quarto estratto di Freedom & Fyah.

Segue a ruota Fly 420, in featuring assieme a Sugus, ganja tune dai ritmi dubstep, seguita dal video ufficiale uscito da poche ore. Quarta traccia è Cry, canzone in rub a dub style dedicata alle persone che soffrono nelle strade di Kingston. Interessante il featuring nella canzone Strolling, che vede Protoje cantare come “the Rastaman strollin’ into town, over the mountain and across the seas, when they need it them calling we!

È il momento di Rocky Road e Poser, uscite qualche mese fa accompagnate dai relativi video ufficiali. Ottava track è Judgment, brano dancehall che ricorda che è bene “Don’t judge a book by its cover”.  Life To Me consolida il rapporto d’amicizia con Ky-Mani Marley, lovers tune e quarta collaborazione dalla prima Natural Mystic, uscita nel lontano 2008 assieme al debutto Soul Pirate. Money don’t make you Rich ricorda come il denaro non sia fonte di richezza e ricorda immancabilmente la frase che Marley proferì, prima di morire, al figlio Ziggy: “Money can’t buy life“.

Undicesima traccia è Carry On, una delle tracce più significative dell’album, prodotta da Winta James e cantata assieme a Sandy Smith. Notevole Everything, prodotta da Flabba Holt che fa sentire la sua presenza in un brano rub a dub style vecchia scuola, seguito da Pupa Avril inna dj style. Ultima canzone è Zion Youth, dedicata ai conscious youths che amano la reggae music; senza dubbio una delle migliori dell’album, grazie anche alla partecipazione di Sugus, vocalist che accompagnò mostri sacri come Gregory Isaacs e Dennis Brown.

Freedom & Fyah è disponibile in streaming e per l’acquisto nei migliori store digitali.

cover-freedom-&fyahTracklist Freedom & Fyah

01. The Prophecy feat. Rev. Rohan Treleven
02. Can’t Cool
03. Fly 420 feat. Sugus
04. Cry
05. Strolling feat. Protoje
06. Rocky Road
07. Poser
08. Judgement
09. Life To Me feat. Ky-Mani Marley
10. Rich
11. Carry On feat. Sandy Smith
12. Everything feat. Roots Radics & Pupa Avril
13. Zion Youth feat. Sugus

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi