Elephant Man libero: tra il mistero cadono le accuse di stupro

Che il sistema giudiziario giamaicano è tra i più lenti al mondo lo sappiamo ormai da tempo e basta prendere come esempio il caso di Ninjaman che da sette anni è in attesa di essere processato con l’accusa di omicidio. Il cantante giamaicano è però in buona compagnia: il collega Elephant Man è accusato dal 2012 di stupro e violenza sessuale e fino ad oggi non era stato giudicato.

Il problema però non c’è più in quanto l’accusa è caduta e l’artista è di conseguenza libero. Infatti la vittima, una donna di 31 anni, è morta lo scorso 17 gennaio per cause ancora sconosciute: la scorsa settimana Elephant Man si è presentato all’udienza per difendersi ma il Pubblico Ministero non ha fornito prove contro il deejay e quindi il giudice non ha potuto fare altro che archiviare il caso.

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi