Gli artisti reggae giamaicani per dire no alla violenza: nasce #CrimeFreeChristmas

Tutto quello che voglio per Natale è di rimanere in vita” è il forte messaggio che accompagna il progetto #CrimeFreeChristmas, ideato e lanciato da Lamont “Monty” Savory, membro della band C-Sharp e che ha riscosso grande successo visto il coinvolgimento di numerosi artisti della scena reggae giamaicana.

Gente come Protoje, Tarrus Riley, Chronixx, Konshens ma anche Agent Sasco, Christopher Martin, Tessanne Chin, Busy Signal, Aidonia, Duane Stephenson, D-Major, Tifa e Kevin Downswell sono solo alcuni degli artisti che si sono prestati a questa importante causa per dire no alla violenza e alla criminalità durante le feste di Natale. Il periodo natalizio è solo il periodo di lancio del progetto che infatti mira a sensibilizzare la gente e cercare porre le basi per un 2017 migliore.

#CrimeFreeChristmas sarà una raccolta di brani che ciascun artista proporrà: il primo estratto è stata la title track Crime Free Christmas cantata da Tarrus Riley. A partire dal primo dicembre, ogni giorno, sarà proposta una nuova canzone accompagnata dal videoclip ufficiale. L’obiettivo e far diventare virali questi video in modo da sensibilizzare l’intero pubblico e non solo i criminali: “Ognuno di noi può fare la differenza“, spiega Monty, “Il modo in cui trattiamo il prossimo, la rabbia e la frustrazione che addossiamo a qualcun’altro può essere la goccia che fa traboccare il vaso“.

In attesa di ascoltare i prossimi brani, ecco qui di seguito un breve video di backstage:

Un video pubblicato da VPAL Music LLC (@vpalmusic) in data:

Commenta

commenti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi