“Be Careful”, l’album postumo che celebra Matthew McAnuff

Nessuno dovrebbe morire a 25 anni, ma la Giamaica è un Paese allo stesso tempo bellissimo e molto pericoloso. Lì, morire a 25 anni non è così strano. A Matthew McAnuff, figlio di Winston, il 22 agosto dello scorso anno è capitato: in Giamaica, avere un diverbio con uno sconosciuto fuori da un locale può costarti facilmente la vita.

Oggi, a un anno di distanza dalla sua morte, arriva sugli scaffali digitali “Be Careful“, il suo primo album. Un disco postumo che trasmette il dispiacere per aver perso prematuramente un artista promettente, capace di sfornare 13 tracce roots molto godibili. Tra queste, immancabile, “Be Careful”, che dà nome al disco e che quando uscì nel 2009 raccolse un discreto successo. Qui sotto trovate il riproduttore per ascoltare l’intero album.

Commenta

Articoli Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi