Alborosie al Colonia Sonora di Collegno: il nostro report fotografico e video

Prima serata reggae per il Colonia Sonora Festival, l’ormai consolidato evento musicale torinese che da diversi anni coinvolge musicisti italiani e internazionali. L’intero festival si svolge nel suggestivo parco della Certosa Reale di Collegno, nella Lavanderia a Vapore adiacente allo storico ex-manicomio della città.

Arrivano le 21.30, e a riscaldare l’atmosfera per ci pensa la band vincitrice del contest organizzato dal Colonia: i Summa & Mandela Vallento Posse, originari di Torino, quartiere Le Vallette, han saputo infuocare la massive con il loro sound verace e originale, imbevuto di raggamuffin made in Italy.

Tempo di sistemare il palco, le luci si spengono e dal palco Fitzroy ‘Dave Primetime’ Green, il batterista degli Shengen Clan, incita la folla: “Torino are you ready?”, che prontamente risponde. È questione di momenti e, sulle note di ‘Who Run the Danche’ sale sul palco Pupa Albo, accolto da un boato generale. I brani si succedono veloci: ‘Sound Killa’, ‘Jah Jah Crown’, ‘Rastafari Anthem’, ‘Rolling Like a Rock’ e ‘Camilla’ sono solo alcuni dei tanti classici eseguiti, ma non mancano le canzoni contenute nell’ultimo disco: ‘Play Fool (To Catch Wise)’, ‘Rock the Dancehall’, ‘Shut U Mouth’, ‘Zion Train’ e ‘U Got to Be Mine’ colpiscono dritte nel segno, e la folla risponde prontamente anche ai brani più recenti. Finita ‘I Wanna Go Home’ Di Shengen Don lascia il palco per una breve pausa e per fare spazio a Moranto, un musicista che affianca la band in questo tour, e per promuovere il suo lavoro da solista: ‘Until My Last Breath’ è il brano che presenta questo giovane artista dalla promettente carriera musicale.

Alborosie torna sul palco con ‘Nuh Betta Than Me’ e scherza col pubblico “Ci siete o no? Vi vedo un po’ stanchi.. siete stanchi?.. Mi stavo preoccupando..”, un altro paio di brani e la folla va in visibilio con ‘International Drama’. Altra uscita di scena. La folla vuole il bis e, come prima, Fitzroy ‘Primetime’ incita il pubblico “When I say Albo you say Rosie”: c’è ancora tempo per un paio di canzoni e per finire in grande con l’ormai celebre ‘Kingston Town’ prima di salutare definitivamente e lasciare il palco.
La musica però continua ancora a suonare nell’after-show offerto dalla Madò Che Crew Hi-Fi, mentre Alborosie si concede ai fan con foto e autografi e i membri della band si mescolano tra la folla nella dancehall.

Report, foto e video a cura di Francesco Palazzi

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Commenta

Articoli Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi