Il One Love Festival intervista Anthony B: “amo l’Italia”

Uno degli artisti confermati al prossimo One Love Festival che si terrà a Lignano Sabbiadoro dal 9 al 13 luglio, è Anthony B. L’artista è uno dei più attesi nel nostro paese e dopo il tour europeo che sta tenendo in questi giorni di fine aprile e inizio maggio, quella al One Love Festival sarà l’unica data italiana per l’estate 2014.

Un motivo in più per non perderselo e non perdersi il reggae festival che al momento è uno dei più interessanti in tutta Italia. Tanti i grandi artisti della scena reggae internazionale che saliranno sul palco del One Love Festival: scopri qui tutti i nomi della lineup. Intanto per addolcire l’attesa, vi proponiamo qui sotto l’intervista che gli organizzatori del festival hanno fatto telefonicamente.

Che cosa mi puoi dire dei tuoi ultimi lavori?

“Il mio ultimo album è stato ” Freedom Fighters ” e come dice già il titolo è dedicato a tutte quelle persone che combattono per la propria libertà e per la libertà di tutte le persone nel mondo. Il mio nuovo album che sto ora promuovendo si chiama “Tribute to Legends”, parte dagli autori leggendari, non solo di musica reggae , ma anche artisti come Ray Charles, Beatles e storici del mondo reggae come Israel Vibration, Peter Tosh, Bob Marley. E’ un lavoro di rifacimento di canzoni classiche che personalmente amo. Per esempio ho ripreso una canzone di John Lennon “Imagine”. Si può dire che sono un sognatore.

Immagina che non ci siano facebook, twitter, l’ iPhone! Ecco cosa porterò all’ One Love Festival, nient’altro che One Love. Lo sapete no, Bob Marley disse “One Love è il messaggio della world music e la musica reggae è una musica mondiale”. Mi sto esibendo anche in festival non reggae per diffondere questo messaggio. Provo a riscaldare e tenere energico il palco, ma il mio messaggio è sempre quello di pace, amore e unità, capisci?”

Che cosa pensi del movimento di Reggae Revival che si sta sempre più diffondendo tra giovani artisti rasta jamaicani?

“Beh, direi che io sono il giovane pioniere del Reggae Revival , come il giovane Peter Tosh, il giovane Bob Marley ai loro tempi. Mantenere vivo il movimento per mostrare al mondo che rasta e la coscienza del reggae sono sempre qui, presenti, dall’inizio della musica reggae fino ad oggi. Sai è un po’ come essere un figlio che cresce, sbaglia e impara dai suoi errori per poi trovare la strada giusta. A volte accade anche nell’umanità. Quando siamo giovani facciamo cose folli e ingenue, ma quando si cresce si ottiene una visione più chiara e più solida del mondo che ci circonda. Accresce il nostro parere personale e il nostro processo decisionale. Ecco come io guardo alla musica reggae, come un giovane bambino che cresce. Oggi la musica reggae è più matura. Spero che questa maturità sosterrà la musica reggae per i prossimi 100 anni.

Qual’è il messaggio che vuoi dare al pubblico del One Love Festival?

Il mio messaggio ? E’ One Love Festival e Italia e Anthony B ama l’Italia. L’Italia piena di vibrazioni e piena di energia, sempre vibrante. Per il One Love Festival ricordate di arrivarci puliti, portate una queen, lasciate il ferro a casa, its all about One Love!

Commenta

Articoli Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi