Home / Notizie / Addio tour e tutto per colpa di una bottiglia: Toots & The Maytals cancella le date europee

Addio tour e tutto per colpa di una bottiglia: Toots & The Maytals cancella le date europee

In base alle indicazioni del medico e a causa di persistenti e irrisolti problemi medici […] tutte le future esibizioni dei Toots & The Maytals purtroppo sono state cancellate“.
Dopo le sei date statunitensi, la storica band giamaicana è costretta a cancellare l’intero tour europeo che prevedeva anche tre date in Italia.
Nel comunicato ufficiale si legge che “questa spiacevole decisione è stata presa dopo che i medici hanno stabilito che qualsiasi performance, in questo momento, potrebbe compromettere seriamente la salute di ‘Toots’“.

Il 19 maggio i Toots & The Maytals si stanno esibendo al River RiverRock Festival di Richmond, in Virginia. Durante l’esecuzione di “Take Me Home, Country Roads” qualcuno dal pubblico lancia qualcosa verso Frederick Hibbert, il cantante del gruppo. “Toots” lascia cadere il microfono e, dolorante, abbandona il palco. Una bottiglia di vetro lo ha colpito in testa.
Anche il resto della band se ne va, e Hibbert viene condotto in ospedale dove riceve le prime cure. Sono necessari sette punti di sutura per chiudere la ferita che ha sulla fronte.
Noi di eventireggae.it avevamo raccontato l’aggressione, postando anche le immagini in cui si vede la bottiglia colpire Hibbert.

Nel frattempo la polizia arresta William Lewis, 19 anni, di Henrico County, una città che dista circa 15 km da dove si svolge il Festival. Viene accusato di lesione aggravata.
Il 4 giugno Hibbert presenta querela, chiedendo un risarcimento pari a 21 milioni di dollari giamaicani, circa 160mila euro.

Guarda anche

Chi sono i Boomdabash?

Nella due giorni di Sanremo Giovani, una sorta di talent show dal quale sono usciti …

Inserisci un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi