Assalto-guerra della polizia nella yard del cantante Sizzla. Morti, feriti e arresti

Neanche durante i giorni di festeggiamento di 50 Jamaica per celebrare il cinquantesimo anniversario dall’Indipendenza dell’isola, si placano gli scontri e la violenza. Ancora una volta la polizia ha fatto irruzione nella Judgement Yard, quella in cui abita il famoso cantante Sizzla che ha recentemente collaborato al nuovo album di Babaman “La Nuova Era“.

Secondo le prime indiscrezioni, l’irruzione della polizia è avvenuta venerdì e ci sarebbe stata anche una sparatoria nel quale avrebbero perso la vita due persone mentre altre sarebbero state ferite. In un primo momento si era addirittura diffusa la notizia della morte di Sizzla subito prontamente smentita. Sono stati numerosi anche gli arresti per possesso di ganja e armi, tra cui molti amici del cantante e anche uno dei suoi produttori che poi è stato rilasciato. Sizzla sarebbe invece stato aggredito e minacciato pesantemente da un poliziotto. Il tutto nasce da un conflitto a suon di canzoni proprio da Sizzla e Khago che ha portato addirittura a minacce di morte tra le due famiglie. Da qui appunto l’intervento della polizia e la minaccia verbale contro Sizzla che vediamo sopra in una foto di repertorio dove viene portato via dalla polizia proprio in Judgement Yard, segno che questo episodio non sarà il primo e sicuramente neanche l’ultimo.

Advertisements

Commenta

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi