Condanna all’ergastolo per Ninjaman

Inizialmente attesa per il 15 dicembre, la corte ha deciso di rimandare di qualche giorno la lettura della sentenza e nella giornata di lunedì 18 dicembre è arrivata puntuale: ergastolo. È questo quanto deciso dalla corte di appello a poco più di un mese dalla conclusione del processo nel quale il celebre cantante Ninjaman è stato ritenuto colpevole per l’omicidio di Ricardo Johnson avvenuto nel 2009.

Per Desmond John Ballentine, questo il vero nome del cantante, le porte del carcere si sono già aperte da oltre un mese e non si apriranno per i prossimi 25 anni (quando avrà 76 anni): solo dopo questo periodo, sarà valutato se l’artista potrà tornare in libertà vigilata per buona condotta, situazione simile a quella di Vybz Kartel che condannato all’ergastolo nel 2014 potrebbe tornare in libertà dopo 35 anni.

I legali del cantante hanno già detto di appellarsi, mentre Ninjaman ha accolto la decisione della corte alzano il pollice in segno di consenso. Finisce così una lunga vicenda durata quasi un decennio e che ha sempre visto il cantante dichiararsi innocente. Alla fine le cose sono andate diversamente e la scena dancehall è costretta ancora una volta a dover fare a meno di uno dei suoi nomi più illustri.

Advertisements

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi