Il film sulla storia della Trojan Records è pronto per essere pubblicato

Nell’anno del suo cinquantesimo anniversario, la Trojan Records ha annunciato una serie di iniziative per ripercorrere la propria storia. L’iconica etichetta di musica giamaicana ha già proposto un libro illustrato di 300 pagine, un box super-deluxe contenente oltre 300 brani su CD e vinile e numerosi extra. La curiosità più grande, però, riguarda il film-documentario prodotto dalla Pulse Films e che sarà proiettato in anteprima il prossimo 12 ottobre.

Rudeboy: The Story of Trojan Records, questo il titolo del documentario, verrà proposto al London Film Festival che, tramite un comunicato ufficiale diffuso sul proprio sito Web, lo ha definito come una pellicola che va al di là della semplice musica. Si tratta di un documentario che mette in risalto l’importanza della Trojan Records nella diffusione della musica giamaicana nel Regno Unito negli anni sessanta e settanta, anni nei quali il reggae e il rocksteady erano totalmente ignorati in quel paese.

Al documentario, diretto da Nicolas Jack Davies, hanno partecipato importati artisti della scena musicale giamaicani, come Lee Scratch Perry, Bunny Lee, Derrick Morgan, Ken Boothe, Marcia Griffiths, Toots Hibbert dei Toots & The Maytals, i The Pioneers, Dandy Livingston e Dave Barker. Al momento, non è nota quale sarà la successiva distribuzione del film che, quasi sicuramente, sarà rilasciato in DVD.

Video trailer Rudeboy: The Story of Trojan Records

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi