lunedì 23 Maggio 2022

Sizzla risponde ai promotori dello Sting: “Dove è la libertà di parola?”

A pochi giorni dal divieto inflitto a Sizzla di salire sul palco dello Sting nelle prossime edizioni (leggi qui), è arrivata la replica del diretto interessato. A parlare però non è stato il cantante in persona, ma uno dei suoi rappresentati che ha fatto sapere che tale divieto tocca meno di zero l’artista e l’entourage.

Lo stesso portavoce ha poi aggiunto che Sizzla non ha intenzione di cambiare il suo modo di essere sul palco e ha inoltre inneggiato al diritto di pensiero e alla libertà di parola. Infine si è anche chiesto perchè il divieto ha colpito solo lui e D’Angel quando altri artisti come il rapper 2 Chainz non ha di certo usato parole e contenuti diversi dai suoi.

Guarda anche

Chi sono i Boomdabash?

Nella due giorni di Sanremo Giovani, una sorta di talent show dal quale sono usciti …