Basta musica: nel futuro di Lee Perry ci sono i fumetti

Nelle settimane che lo vedono protagonista in Italia con una serie di concerti, fanno clamore le dichiarazioni di Lee Scratch Perry. Durante un’intervista rilasciata per l’edizione inglese di Metro, il celebre cantante giamaicano ha detto di essere stanco di fare musica e di volersi dedicare ai fumetti.

Lavorare nel settore musicale è troppo stressante e quindi vorrei prendermi una pausa. Invece di fare musica, vorrei realizzare fare un fumetto. Voglio lasciare la musica reggae per creare fumetti” è quanto detto da Lee Perry. L’artista ultraottantenne sembra avere le idee chiare sulla trama: “Non ci sarà la povertà nel mio fumetto, non ci sarà fumo di sigaretta, non ci saranno ragamuffin, raggapuffin, raggatuffin, o raggabuffin. Troverò la cura per lo stress e per la povertà” ha detto l’eccentrico cantante che come sempre, anche in una semplice intervista, è riuscito a dare grande spettacolo.

Dopo essersi fatto largo nel mondo del cinema con la realizzazione del documentario Lee Scratch Perry’s Vision of Paradise, per The Upsetter adesso si prospetta un futuro nel mondo dei fumetti.

Guarda anche

Chi sono i Boomdabash?

Nella due giorni di Sanremo Giovani, una sorta di talent show dal quale sono usciti …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi