Busy Signal è stato estradato negli Stati Uniti. Ora il processo

Come si sapeva da tempo, il noto cantante reggae Busy Signal doveva essere estradato negli Usa dopo l’arresto dello scorso maggio per fatti che risalivano a più di 10 anni fa. Ieri in Giamaica sono arrivati gli agenti della USA Marshall che hanno prelevato dal carcere l’artista per consegnarlo alla giustizia americana. Dal Norman Manley Airport è partito quindi ieri un aereo diretto negli States come aveva anticipato al noto quotidiano giamaicano Gleaner, un ufficiale della polizia locale. Prima di tutto però un funzionario del Ministero della Giustizia ha firmato le carte per l’effettiva estradizione e così il volo è potuto partire.

Adesso si apre un nuovo capitolo di questa brutta storia e Busy Signal subirà quel processo che non aveva mai subito dal 2002. Sicuramente la vicenda non finirà qua e vi aggiorneremo appena ci saranno novità.

 

Advertisements

Commenta

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi