Groundation in tour: a marzo il ritorno in Italia

Dopo averli visti in concerto con ben tre date la scorsa estate, mettendo fine a un periodo d’assenza dalla scene durato olte tre anni, i Groundation hanno annunciato un nuovo ritorno in Italia alla fine di marzo. L’occasione giusta per presentare al pubblico il nuovo album The Next Generation, uscito negli ultimi mesi del 2018 e frutto di un completo rinnovamento nella formazione del gruppo, ancora capitano da Harrison Stafford.

I Groundation nascono a Sonoma nel 1998 per merito di Harrison Stafford, Marcus Urani e Ryan Newman, compagni in una università di jazz. L’anno successivo, il gruppo pubblica il primo album Young Tree rilasciato per la Young Tree Records, la casa discografica creata lo stesso anno proprio da Stafford e Kris Dilbeck. Nel 2001 arriva il secondo album Each One Teach One, del quale nel 2018 ne è arrivata anche la versione dub e che ha segnato il ritorno discografico del gruppo dopo oltre un triennio di silenzio.

Lasciandosi alle spalle oltre dieci album e concerti in oltre 40 paesi del mondo, i Groundation hanno recentemente segnato una svolta con una formazione completamente rinnovata ma con ancora Harrison Stafford alla guida. L’appuntamento con la band statunitense sarà in data unica nazionale a Torino, negli ultimi giorni di marzo.

Ecco le date italiane:

27 marzo – Hiroshima Mon Amour di Torino

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi