Home / Notizie / Roots & Culture #12: Micheal Smith

Roots & Culture #12: Micheal Smith

Roots & Culture prosegue il percorso alla scoperta delle personalità che hanno maggiormente influenzato e diffuso la musica che tutti noi oggi conosciamo. Micheal Smith è il personaggio del mese ed è stato, assieme a Mutabaruka, Linton Kwesi Johnson e Oku Onuora uno dei maggiori esponenti della dub poetry.

Dopo aver frequentato il College di Kingston e la Jamaican School of Drama con Jean ‘Binta Breeze e Oku Onuora, rappresenterà la sua nazione all’11esimo World Festiva Of Youth stuents a Cuba nel 1978 e sempre nello stesso anno rilascerà pezzi come Word e Roots. Successivamente instaurerà un rapporto di amicizia con Kwesi Johnson con cui pubblicherà il singolo “Mi Cyaan Believe It” a cui seguirà l’omonimo (e unico album) che l’artista giamaicano pubblicherà.

Nel 1982, stesso anno dell’uscita del disco di debutto, Smith si esibirà in tutta Europa come spalla di supporto a Gregory Isaacs e continuerà i suoi lavori per la comunità in supporto ai prigionieri di Gun Court.

Il 17 agosto del 1983, durante l’anniversario della nascita di Marcus Garvey si tenne una manifestazione politica a Stony Hill, nel distretto di St. Andrew a cui Micheal partecipò: ne scaturì un lite violenta con tre degli oppositori politici appartenenti al Jamaica Labour Party che si accanirono violentemente contro di lui colpendolo a sassate fino ad ucciderlo.

Qui di seguito alcuni dei pezzi estratti da Mi Cyaan Believe It, uscito nel 1982 per la Mango Records.

Guarda anche

Chi sono i Boomdabash?

Nella due giorni di Sanremo Giovani, una sorta di talent show dal quale sono usciti …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi