Home / Notizie / Vybz Kartel e nuove polemiche: sotto i riflettori l’ultimo singolo “Georgina”

Vybz Kartel e nuove polemiche: sotto i riflettori l’ultimo singolo “Georgina”

Nonostante sia in carcere da quasi due anni, Vybz Kartel resta al centro della scena musicale. A volte non per meriti artistici. Come nel caso dell’ultima polemica che lo ha coinvolto. Sotto i riflettori “Georgina“, l’ultimo singolo di Kartel, che potete ascoltare in fondo all’articolo. Il brano racconta l’incontro sessuale con una donna, tale Georgina appunto, di cui viene esaltata l’abilità nel “cavalcare”. Un gioco di parole che, secondo alcuni, racconterebbe un incontro sessuale avvenuto veramente tra Kartel e Georgina Sergeon (nella foto), popolare fantina giamaicana e madre di uno dei figli di Chuck Fenda.

Nella seconda strofa, Kartel paragona quel rapporto sessuale con la cavalcata di un fantino, senza però mai nominare esplicitamente la donna. Tuttavia, tutto sarebbe chiaro durante il ritornello:
Buddy to pussy a the realest version
Ride mi cockey fi 12 furlong
Ride like Georgina, Georgina, surgeon
Play wid mi balls wid your hand“.

“Si, Georgina è la madre di mio figlio, e penso che questa sia solo una manovra di Kartel per rendere più popolare la canzone e nulla di più”. Chuck Fenda ha commentato così, aggiungendo che al momento è “più concentrato” sulla sua musica, e in particolare su un nuovo brano intitolato “Stop Worry”.

Più preoccupata per le voci sembra invece essere la Sergeon: “Non conosco quel ragazzo (Vybz Kartel) e non l’ho mai visto di persona. Qualcuno mi ha chiamato da New York e mi ha detto che Kartel aveva inciso una canzone nella quale si parlava anche di me, ma io non sono stata contattata da nessuno per ottenere il consenso”.
A suffragare la sua teoria, la Sergeon ricorda che Kartel “è chiuso in carcere” da oltre un anno e mezzo, per cui la gente dovrebbe capire che questa storia “è una sciocchezza”.

Guarda anche

Chi sono i Boomdabash?

Nella due giorni di Sanremo Giovani, una sorta di talent show dal quale sono usciti …

Inserisci un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Non accetto - maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi